Sole a catinelle

  • sole-a-catinelle_3
  • sole-a-catinelle_4
  • sole-a-catinelle_5
Sole a catinelle

Checco Zalone si fa paladino di una parodia esilarante con un altissimo grado
di auto-ironia nel più riuscito dei suoi tre film

Titolo

Sole a catinelle

Nazione

Italia

Genere

Commedia

Anno

2013

Cast

Checco Zalone, Aurore Erguy, Miriam Dalmazio, Robert Dancs, Ruben Aprea

Regia

Gennaro Nunziante

Uscita

31/10/2013

Produzione

Taodue, Medusa Film

Sinossi

Checco è un cameriere d’albergo di 36 anni con la passione per l’alta finanza: è sposato con l’operaia Daniela e ha un figlio di 10 anni, Nicolò, ragazzino molto intelligente e dotato. Proprio nel giorno in cui la consorte perde il lavoro a causa della chiusura della fabbrica, Checco si licenzia dal suo impiego perché lo reputa poco stimolante e si mette alla ricerca di un’occupazione più redditizia: alla fine, trova impiego come venditore porta a porta presso una azienda che vende aspirapolveri.

All’inizio le cose vanno molto bene, perché Checco vende aspirapolveri a tutto il suo enorme parentado: con i soldi delle commissioni compra a rate oggetti molto lussuosi e conduce una vita da nababbo. A un certo punto però i parenti finiscono, il giovane “rampante” non ha più clientela per i suoi aspirapolveri e quindi non riesce a onorare i suoi impegni di pagamento, pertanto tutte le sue proprietà gli vengono pignorate. Umiliata da questa situazione, la moglie lo caccia di casa e va a vivere dai suoi genitori portando Nicolò con sé.

Successivamente, in una delle conversazioni telefoniche col figlio, Checco fa una promessa difficile da mantenere: “Se tu quest’anno mi prendi tutti dieci, papà ti regala una vacanza da sogno!”. Il genitore azzarda perché è convinto che il rampollo, il quale navigava tra l’8 e il 9, non sarebbe riuscito nell’impresa: invece Nicolò si impegna a fondo e riesce ad ottenere la pagella perfetta. Checco prova a convincere la maestra ad abbassare almeno un voto raccontandole una serie di panzane, ma l’insegnante è inflessibile; pertanto, pur non avendo soldi a disposizione, egli è costretto a organizzare un viaggio.

pagina facebook

pagina twitter